Search
 
... è stato un lungo cammino ...

Chi sono

La mia storia
da dove sono venuto...

“…Dalle esperienze fatte in quei quindici anni ho capito che studio e ricerca continui sono fondamentali per trovare le combinazioni giuste in ogni strumento, e che è sempre necessario studiare ed imparare ogni giorno dalla grande tradizione della liuteria classica che i grandi Maestri Cremonesi del passato ci hanno lasciato con le loro opere.”

Sono nato a Breno in provincia di Brescia nel 1963 e nel 1967 la mia famiglia si è trasferita a Cremona. A neanche quattordici anni, nel 1977 mi sono iscritto alla Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona spinto dalla passione per la liuteria che nel frattempo mi era nata dal vivere nella “città dei violini”, una passione che ho coltivato con cura e che fortunatamente è poi diventata il mio lavoro. Nei primi due anni alla Scuola Internazionale di Liuteria, ho seguito il corso serale di archetteria tenuto dal Maestro Giovanni Lucchi, e nei due anni successivi il corso serale di restauro di strumenti musicali ad arco tenuto dal Maestro Bruce Carlson.

Nei pomeriggi liberi durante i quattro anni di scuola ho lavorato nei laboratori dei Maestri Morassi e Bissolotti, imparando ed affinando varie tecniche costruttive, facendo esperienza con idee di stile e carattere diverse, assorbendo quanto più possibile della loro esperienza e sensibilità, imparando a conoscere il legno e ascoltando le storie dei loro rapporti personali con Maestri del ‘900 come Ornati, Garimberti, Sgarabotto e Sacconi, momenti che si sono poi rivelati fondamentali negli anni successivi per la creazione dei miei strumenti. Le giornate in quegli anni cominciavano alle 8 del mattino e finivano alle 11 di sera, ma io ero sempre più motivato ed entusiasta, la stanchezza non mi ha mai sovrastato, tutti i giorni imparavo qualcosa di nuovo (ma questo mi succede anche adesso) e passavo dalla scuola ai laboratori ai corsi serali con una fluidità che solo una grande passione può farti reggere.

Dopo aver conseguito il diploma nel 1981 con la Maestra Vanna Zambelli, con mia enorme gioia e gratitudine, il Maestro Carlson mi ha chiamato a lavorare con lui dove sono rimasto per quasi dieci anni dedicandomi principalmente al restauro di strumenti ad arco e allo studio degli strumenti antichi che via via restauravo. In quegli anni ho assimilato le più difficili tecniche di restauro e mi sono fatto una grande esperienza nella montatura e nella messa a punto acustica anche grazie ai molti musicisti che passavano in quel laboratorio e che molti oggi sono ancora miei affezionati clienti.

Dalle esperienze fatte in quei quindici anni ho capito che studio e ricerca continui sono fondamentali per trovare le combinazioni giuste in ogni strumento, e che è sempre necessario studiare ed imparare ogni giorno dalla grande tradizione della liuteria classica che i grandi Maestri Cremonesi del passato ci hanno lasciato con le loro opere.

Nel 1991 ho aperto il mio laboratorio a Cremona, dove continuo il lavoro di restauro e la costruzione di strumenti musicali del quartetto classico, violini, viole e violoncelli, che cerco di portare ai più alti standard di qualità costruttiva e sonorità. La mia passione per la liuteria mi spinge sempre alla ricerca dello strumento perfetto, in grado di combinare bellezza e piacevolezza con la più alta qualità possibile, ed è proprio su questo ideale che si fonda tutto il mio lavoro. Ogni nuovo strumento rappresenta per me una sfida verso la realizzazione di uno strumento che si distingua per la propria unicità, la propria bellezza e la propria qualità sonora, ottenibili soltanto con la dedizione, l’esperienza e la sensibilità necessarie per trovare l’equilibrio unico ed irripetibile di ogni strumento.

Credo che sia grazie a tutto questo che la qualità dei miei strumenti e dei lavori di restauro viene richiesta da musicisti e solisti provenienti da tutto il mondo, ai quali cerco di restituire, attraverso i miei lavori, tutta la passione per il mio mestiere.

Ho cercato di promuovere la nostra grande tradizione liutaria impegnandomi per la costituzione del “Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” Cremona” di cui sono stato stato socio fondatore e primo Presidente dal 1996 al 1999 e da cui ho dato le dimissioni quando ero consigliere nel 2001 visto che gli ideali che avevano portato alla sua creazione col tempo hanno preso strade che non condivido. Poi sono stato anche Presidente del Gruppo Liutai CNA di Cremona e Vicepresidente nazionale dell’Associazione Nazionale Artigianato Artistico della CNA.
Attualmente sono membro del “Entente Internationale des Maitres Luthiers et Archetiers d’Art” la prestigiosa associazione che da 60 anni unisce i più apprezzati liutai e archettai del mondo.

Nel 2017 ho raggiunto i 40 anni di studio e lavoro di liutaio, e non sono ancora per niente stanco e so che ho ancora molte, troppe cose da imparare.